Stampante eco-friendly: i toner rigenerati sono la scelta più green

Stampante eco-friendly: i toner rigenerati sono la scelta più green

Quando si usa una stampante è possibile avvalersi di due tipi di prodotto: le cartucce o i toner. Le prime vengono utilizzate nelle stampanti a getto d’inchiostro e consistono in piccoli contenitori di plastica sostituibili contenenti inchiostro liquido; i secondi si usano invece nelle stampanti laser e usano un inchiostro in polvere o pigmento, nero o colorato, che si fissa sulla carta tramite fusione. I toner possono quindi essere inseriti solamente in una stampante laser.

Tutti i vantaggi di una stampante eco-friendly

I pro nell’utilizzare una stampante laser si possono riassumere in questi punti:

  • tempi di stampa dimezzati rispetto a una stampante a getto d’inchiostro sono dimezzati;
  • la stampa risulta essere più precisa, non ha bisogno di asciugarsi e si evita così l’eventualità di sbavature dell’inchiostro sui fogli;
  • i toner per le stampanti laser costano di meno, soprattutto se si acquistano toner rigenerati, e durano molto di più;
  • la stampante laser è in grado di affrontare meglio alti carichi di lavoro;
  • se si vogliono stampare delle foto non serve necessariamente una carta fotografica speciale;
  • le stampe realizzate con le stampanti laser nel tempo sbiadiscono di meno perché hanno una maggiore resistenza ai raggi ultravioletti;
  • le stampanti laser, grazie all’utilizzo dei toner, possono rimanere inattive a lungo senza correre il classico rischio delle cartucce a inchiostro liquido che si seccano facilmente se non adoperate di continuo.

Uno svantaggio può derivare dal fatto che la stampante laser, nel corso della stampa, tende a immettere nell’aria delle piccolissime particelle del toner che, sebbene non sia stato del tutto accertato, potrebbero essere dannose per la salute. Un rimedio può essere quello di coprire nel corso della stampa le fessure di ventilazione della stampante e acquistare toner di qualità.

Ecco come funziona una stampante laser

Il principio di funzionamento è abbastanza semplice: mentre nelle stampanti a getto d’inchiostro, l’inchiostro, appunto, viene trasferito sulla carta da stampare mediante la testina di stampa, nelle stampanti laser viene adoperato il principio della xenografia: il toner, e quindi la relativa stampa, viene “impresso sul foglio da un tamburo fotosensibile, di forma cilindrica, interno alla stampante stessa previo riscaldamento e fusione indotta da un’unità apposita.

Cosa sono i toner rigenerati

In commercio ci sono tre tipologie di toner: originali, compatibili o rigenerati. Mentre i toner originali possono costare fino ai 200 euro, quelli compatibili o rigenerati difficilmente superano i 30 euro. Se si considera il fatto che i toner non sono di facile fabbricazione, ma tutt’altro, visto che sono dotati di microchip e meccanismi articolati, perché buttarli dopo che si sono usati una sola volta? I toner rigenerati sono una valida soluzione per stampare risparmiando nel tempo un bel po’ di soldi e contemporaneamente contribuire alla salvaguardia dell’ambiente. E la qualità della stampa non ne risente. Dove comprare i toner rigenerati? Su https://www.mr-cartridge.it.

Come vengono prodotti i toner rigenerati

I toner rigenerati seguono infatti un processo produttivo molto meticoloso. Funziona così: i toner consumati sono raccolti e indirizzati a specifici stabilimenti dove vengono sottoposti a un procedimento di “rigenerazione attraverso un’iniziale pulizia. Dopodiché vengono nuovamente riempiti di polvere o pigmenti di colore dalla qualità elevata diventando così perfettamente riutilizzabili per le stampanti di destinazione. Il risultato che si ottiene? Qualità e durata della stampa praticamente identiche a quelle dei toner originali.

Sì al risparmio

Come si è scritto poi, e come molti avranno potuto constatare personalmente al momento di mettere mano al portafoglio, i prezzi dei toner originali sono molto alti. Un vero salasso per chi, ad esempio, ha necessità di cambiarli spesso. Affidandosi invece ai toner rigenerati si riesce a risparmiare addirittura fino al 60% sul costo di listino del toner originale, ma non solo: nel procedimento di “rigenerazione” è infatti possibile mettere molta più polvere, anche il doppio di quella presente nei toner originali, e di conseguenza la cartuccia avrà vita molto più lunga.

Una scelta green per dare una mano all’ambiente

Con i toner rigenerati si ha una stampante eco-friendly. Meno immissioni di rifiuti tossici e inquinanti nell’ambiente, meno energia consumata per l’abbattimento dei processi di raccolta e smaltimento, minore circolazione di materiali plastici (le cartucce) dannosi per l’ecosistema.

Perché scegliere i toner rigenerati

I toner rigenerati non vanno confusi con i toner compatibili. Ecco perché:

  • i toner compatibili, esteriormente, sono uguali a quelli originali, ma l’interno contiene polveri e materiali di differente fattura e composizione;
  • rispetto ai toner originali costano molto di meno, ma i toner compatibili non sono prodotti né tanto meno distribuiti dall’azienda che ha fabbricato la stampante: sono infatti prodotti e venduti da soggetti terzi che hanno come unico scopo vendere a prezzi bassi e quindi a quante più persone possibile senza badare alla qualità del prodotto distribuito;
  • la resa di stampa delle cartucce compatibili è di minore qualità;
  • la cartuccia di frequente contiene pigmenti non rispettosi delle norme dell’Unione Europea e anche l’involucro che viene adoperato è fatto con materiali di pessima qualità, inquinanti per l’ambiente perché di difficile smaltimento.

Al contrario, i toner rigenerati consistono nel “riciclo e riutilizzo” della cartuccia originale esaurita, in base al procedimento specifico descritto sopra. E quindi:

  • si può risparmiare fino al 60% rispetto al prezzo delle cartucce originali;
  • la qualità di stampa è la stessa di quella delle cartucce originali;
  • la polvere all’interno della cartuccia è in regola con le norme dell’Unione Europea;
  • rispetto per l’ambiente e riutilizzo della carcassa della cartuccia originale.

In conclusione, i toner rigenerati risultano essere la soluzione più saggia ed economica senza che ne risenta la qualità delle stampe. E contemporaneamente si salvaguardia anche l’ecosistema ambientale.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *