Postepay e Postepay evolution, quale scegliere?

Le poste Italiane intendono proporre ai propri clienti dei servizi facili e intuitivi attraverso cui gestire il denaro.

In una simile ottica è nata dunque la Poste Pay (Made in Poste Italiane), una delle più importanti carte prepagate ricaricabili. La sua valenza e la sua convenienza hanno fatto sì che essa diventasse tra le più usate nel nostro paese. Questo grazie in particolare ai suoi costi (ovvero ai canoni) estremamente bassi.

Una Poste Pay consente tra le altre cose di effettuare acquisti online ma anche presso negozi fisici a seconda di quello che è il circuito di appartenenza. Da qualche anno a questa parte è nata poi la P. Pay Evolution, che è altrettanto conveniente e con molti più vantaggi. Cerchiamo dunque di capire quale sia la differenza sostanziale tra le due tipologie di carte, a partire dalle loro caratteristiche.

PostePay tutte le caratteristiche a riguardo

La PostePay Standard di Poste Italiane rappresenta quella tipologia di carta prepagata che può essere acquistata in un qualunque punto delle Poste. Per il suo rilascio, l’utente deve versare la semplice e modica quota di 10 euro.

Si tratta di una carta utilizzabile per qualunque tipologia di acquisti (effettuati sia in Italia che all’estero). Questo purché i negozi e/o i siti siano convenzionati con Visa.

La comodità tra l’altro risiede nel fatto che è possibile anche prelevare denaro presso Postamat e sportelli bancari. Il risparmio in assoluto risiede tuttavia nel fatto che non è previsto alcun canone di gestione. Tutti quelli che hanno tra i 10 e i 18 anni hanno la possibilità di richiedere allo sportello questa carta chiamata appositamente Poste Pay Junior.

Per ottenere il rilascio della prepagata l’utente non deve fare altro che recarsi presso un qualunque ufficio postale (se è il minore a richiederla, insieme al proprio genitore).

Le Poste Italiane hanno previsto questa carta per tutti coloro che desiderano avere un conto, quindi non occorre essere necessariamente già detentori di un conto corrente. Per diventare titolari di essa allo sportello basterà recarsi in possesso di un documento di riconoscimento in corso di validità ed il codice fiscale.

Con una Poste Pay classica, tra le altre cose, è possibile prelevare anche denaro all’estero recandosi in tutti gli sportelli ATM Visa e Visa Electron. Le commissioni per tali operazioni saranno indicate in calce nei documenti che l’impiegato fornisce insieme a tutti i dati al momento della richiesta della carta.

PostePay Evolution: quali le sue caratteristiche

La differenza sostanziale tra la PostePay standard e quella Evolution è il fatto che la seconda abbia in dotazione un codice Iban. Motivo per cui con la Evolution si gestisce diversamente il proprio denaro. Le più importanti operazioni di un conto corrente possono essere effettuate con queste carte rispetto che ad altre. Il tutto ad un canone contenuto.

Inoltre con la PostePay Evolution è possibile effettuare bonifici verso tutti i conti postali e bancari dalle poste, dal sito postepay.

Collegandosi al sito, o dall’App Postepay, si possono inoltre compiere acquisti in tutto il mondo dal momento che la maggior parte dei siti sono convenzionati con il circuito MasterCard.

Con un canone annuo esiguo, l’Evolution consente di fare ricariche, pagare bollettini, prelevare in Italia e all’estero, presso gli sportelli che detengono il logo MasterCard. La PostePay Evolution viene rilasciata allo sportello ad un costo di 5 euro e costa annualmente circa 10 euro. Essa è immediatamente utilizzabile in quanto viene fornita già attiva da Poste Italiane.

Postepay Evolution è stata pensata appositamente per tutti coloro che hanno bisogno di interfacciarsi ad una vasta gamma di operazioni bancarie di base come l’accredito dello stipendio, la domiciliazione delle utenze e i bonifici.

Qual è dunque questa sostanziale differenza tra la Evolution e la Postepay tradizionale? Sicuramente si basa sulle caratteristiche, il costo e su come si effettua la ricarica.

Come funziona una Postepay Evolution

La carta Postepay Evolution, contrariamente a quella tradizionale, ha un canone annuo di circa 10 euro. Mentre per il rilascio, l’utente deve pagare una quota di 5 euro. Per quel che concerne l’attivazione, non occorre che si faccia alcuna operazione.

La carta, infatti, viene attivata al momento dell’acquisto. Per erogare la ricarica della Evolution, infine, è possibile servirsi sia di una ricevitoria (o allo sportello postale) sia da app Postepay dove è prevista anche la modalità di mini-ricarica.

La ricarica può avvenire pure, attraverso un bonifico, dal sito delle Poste Italiane, negli uffici Postali ma pure nelle ricevitorie Sisal abilitate o presso i tabaccai abilitati.

La Postepay Evolution è la carta ideale per chi ha bisogno di effettuare le operazioni bancarie senza incorrere in costi smoderati (come quelli di altri istituti bancari.

Infine, ricordiamo che la Evolution potrebbe essere ricaricata anche da ATM Postamat grazie ad una seconda carta di pagamento purché appartenga ad uno dei seguenti tipi di circuito ovvero: Visa, Visa Electron, MasterCard, Maestro o Vpay.

Il solo neo della Evolution è che stando a quanto stabilito dalla Posta, la carta non potrà essere intestata a due persone in contemporanea e che dunque deve essere intestata solamente ad una persona.

Postepay e Postepay Evolution: le differenze sostanziali

È palese dunque che, contrariamente alla Postepay tradizionale, la Evolution ci aiuta a gestire le più importanti operazioni fungendo da vero e proprio conto corrente. Si può infatti ottenere con la seconda l’accredito dello stipendio direttamente sulla carta.

Tra le altre cose c’è da dire che la Postepay Evolution è una carta prepagata che è dotata di codice Iban come un qualunque tipo di conto corrente. Motivo per cui, tra le caratteristiche fondamentali della Postepay Evolution, segnaliamo la possibilità di ottenere un bonifico, comunicando all’emittente il codice Iban impresso sopra la carta. Si può ottenere un pagamento ma si ha anche la possibilità di poter effettuare bonifici su un qualunque tipo di conto bancario e postale. Questo avviene sia dall’ufficio postale che dal sito e dalla app Postepay.

Infine con la Evolution, inoltre, è possibile effettuare degli acquisti sui siti internet che sono convenzionati con il circuito Mastercard. Si possono altresì pagare bollettini, effettuare ricariche telefoniche e pagare i pedaggi autostradali. Infine l’utente è libero di fare prelievi da tutti gli sportelli bancari con logo MasterCard nonché in quelli ATM Postamat e negli uffici postali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *