Scommesse sportive grande evoluzione

Nell’ultimo decennio il mondo delle scommesse sportive si è trasformato e numerosi sono stati i cambiamenti apportati dalla tecnologia. Vediamo nel dettaglio quali sono stati gli strumenti che hanno caratterizzato l’evoluzione delle scommesse sportive.

L’avvento di internet rivoluziona il settore scommesse

E’ innegabile come l’avvento di internet abbia trasformato il mondo delle scommesse in modo molto significativo. La nascita di siti specializzati ha dato una spinta maggiore alla trasformazione al cambiamento e molti di essi sono anche sponsor di squadre che praticano sport a livello mondiale come il calcio, ma anche altri sport molto seguiti come basket, pallavolo e molto altro.

Inoltre, i portali sono presenti anche in tv e sono diventati noti anche grazie alla pubblicità, il che ha portato i tifosi ad avere la possibilità di seguire i vari sport nella modalità preferita, anche da casa. Poter effettuare le scommesse sportive seduti comodamente nella tranquillità della propria abitazione, utilizzando il pc o dispositivi mobili come smartphone e tablet ha dato modo ai giocatori più appassionati di operare indisturbati e senza rinunciare alla qualità del servizio.

Con internet addio alla schedina cartacea

Internet ha dunque rivoluzionato il modo di scommettere e se in passato si era soliti riportare su una schedina i probabili risultati di una o più partite, come si faceva ad esempio con il Totocalcio, oggi le scommesse sono digitali e si fanno online.

Altre differenze sostanziali sono le modalità di scommesse attuali, ben diverse da quelle di una volta. Infatti, nella schedina cartacea del Totocalcio bisognava obbligatoriamente giocare su tutti gli eventi, che erano tredici, mentre adesso non ci sono vincoli di puntata e i giocatori possono effettuare le scommesse online liberamente, decidendo su quale partita puntare e scegliendo tra quote diverse per ognuna.

Come sempre lo sport più gettonato è il calcio, e proprio questa tipologia di sport lascia ampia scelta agli scommettitori, grazie alle numerose opzioni concesse ovviamente dagli operatori. Oltretutto, sono disponibili eventi di ogni genere e non nazionali ma anche mondiali, consentendo di effettuare scommesse sportive, oltre che sugli eventi, sui giocatori, sui gol, sulle partite perse e su qualsiasi cosa riguardi un evento calcistico.

Giocare in totale libertà grazie alla rete

La libertà di poter giocare e scommettere a qualsiasi ora e nella privacy della propria casa o dovunque ci si trovi è stata la cosa che ha letteralmente giocato a favore degli scommettitori, che ha determinato un aumento esponenziale delle giocate e delle aperture di account sui siti specializzati.

La possibilità di non recarsi in un negozio di scommesse e di effettuare la propria puntata privatamente è stata indubbiamente la cosa che ha incentivato a giocare di più, e anche i meno esperti hanno potuto cimentarsi con il gioco online con facilità.

Inoltre, il fatto di poter controllare tutto tramite smartphone, sia mentre si è al lavoro o magari mentre si sta facendo una passeggiata, rende tutto molto più semplice: la nascita delle app ha significato un ulteriore passo in avanti per i dispositivi mobili che permettono di avere tutto sotto controllo.

Grazie a questi strumenti tecnologicamente avanzati l’esperienza di gioco è molto piacevole ed entusiasmante e chiunque può dedicarvisi senza difficoltà.

Sicuramente in un prossimo futuro si saranno ulteriori evoluzioni nel settore delle scommesse sportive, che aggiungeranno ancora migliorie, ma nel frattempo anche le leggi cambiano e si adeguano alle nuove evoluzioni.

Nuove leggi nascono a seguito dei cambiamenti nelle scommesse sportive

All’evoluzione di un comparto così ampio come è quello delle scommesse sportive non poteva non seguire un regolamento da parte dello stato che ha concentrato la sua attenzione sulla pubblicità dei siti di scommesse.

E’ stato dunque introdotto il Decreto di Dignità che regolamenta il settore con regole nuove: la legge però non è ancora in vigore e dovrebbe esserlo entro giugno 2019, ultima data dopo la proroga.

Le nuove regole prevedono che nel corso degli eventi sportivi, qualunque essi siano, sia la pubblicità in televisione che nei siti di scommesse online è vietata. Tuttavia, sulle norme stabilite dal decreto c’è ancora confusione, ci sono alcuni punti non molto chiari e non si è capito bene come deve essere applicata. Proprio per questi dubbi è molto probabile che gli operatori principali decidano di impugnare il decreto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *