Mondiali femminili di calcio: Italia eliminata ai quarti contro l’Olanda

Mondiali femminili di calcio: Italia eliminata ai quarti contro l’Olanda

Non riesce l’impresa alla Nazionale italiana femminile di calcio, che viene eliminata ai quarti di finale per mano dell’Olanda. Nonostante un primo tempo in cui le azzurre hanno sciupato due grosse occasioni, nella seconda frazione c’è stato un netto calo, soprattutto dal punto di vista fisico, con le “Orange” che hanno legittimato e meritato il passaggio del turno.

Chiaramente non ci sono rimpianti, anche in virtù del percorso che è stato fatto dalla nostra Nazionale, che tornava ai Mondiali dopo tanto tempo. Detto questo, l’Italia è stata comunque in grado di arrivare a prendersi il piazzamento migliore dell’intera sua storia calcistica, dopo vent’anni dall’ultima manifestazione mondiale a cui ha preso parte.

Italia, un bel primo tempo non è bastato contro l’Olanda

Le azzurre non hanno di certo sfigurato di fronte ad un’Olanda che partiva da favorita, ma che nel primo tempo non è riuscita mai ad impensierire le azzurre che, invece, hanno avuto due occasionissime dove avrebbero potuto fare molto male alla difesa delle olandesi.

Adesso i bookmaker danno l’Olanda come una delle favorite per la vittoria del Mondiale, anche in virtù del suo status da campione d’Europa in carica. D’altra parte, il secondo tempo è stato veramente impressionante e dà ragione a chi sta puntando una bella somma proprio sull’Olanda come vincente di questa edizione dei Mondiali di calcio femminile. Le quote sono vantaggiose: basta scegliere uno tra tutti i migliori casino mobile italiani, considerando anche come sia davvero un gioco da ragazzi scommettere direttamente dal proprio smartphone oppure dal tablet, sfruttano uno dei vantaggi bonus che vengono proposti.

Il primo tempo non ha riservato particolari sorprese, anche se l’Olanda è cresciuta con il passare dei minuti. Eppure il gol che ha segnato la partita è arrivato a una ventina di minuti dal termine del match, quando Vivianne Miedema, bomber che gioca in Inghilterra con la maglia dell’Arsenal ha insaccato con una precisa zuccata dopo un cross da calcio di punizione.

L’Olanda ha chiuso il match a una decina di minuti dalla fine, quando Stefanie van der Graft, difensore che milita nel Barcellona, ha incornato il raddoppio e ha mandato i titoli di coda alla partita. Un Mondiale francese che è terminato senza alcun tipo di rimpianto per l’Italia, anche perché la Nazionale non si era mai spinta fino a questi livelli.

L’appello della ct Milena Bertolini

Non può che essere soddisfatta anche la ct Milena Bertolini, sottolineando però come la partita contro l’Olanda, in realtà, non sia stata una sfida ad armi pari. Le azzurre, dopo questo percorso, possono senz’altro vantare un passo in avanti in termini di consapevolezza delle proprie qualità, anche perché si è trattato della prima partecipazione ad un Mondiale per tutte le ragazze.

La differenza contro l’Olanda si è vista perché le nostre azzurre non sono professioniste. Mister Bertolini ha sottolineato per l’ennesima volta come queste ragazze debbano avere le medesime opportunità che vengono concesse alle colleghe all’estero, altrimenti il rischio è quello di non poter mai andare oltre un ottavo o un quarto di finale.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *