Lotta a tre per lo scudetto, quali sono le prospettive?

Lotta a tre per lo scudetto, quali sono le prospettive?

L’ha ammesso senza molti giri di parole anche Gigi Buffon, portiere e pilastro storico della Juventus: in questa stagione sarà meno facile vincere lo scudetto in carrozza, rispetto agli anni passati, per la compagine bianconera, dal momento che Inter e Lazio la insidieranno fino al termine del campionato. Ed è proprio questa battaglia a tre che sta proponendo una Serie A molto più appassionante.

In sostanza, Buffon ha confermato quello che tutti gli appassionati di scommesse ormai sanno da tempo, ovvero che per lo scudetto sarà una bella lotta a tre tra Juve, Inter e Lazio. Sembra di tornare un po’ alla fine degli anni Novanta, quando queste tre squadre dominavano la Serie A. Scommettere sulla Lazio può rappresentare la classica puntata che permette di guadagnare davvero tanti soldi, visto che la squadra di Lotito è probabilmente un gradino sotto rispetto alle due antagoniste. Clicca qui per scoprire tutte le quote relative a questa fantastica corsa a tre in Serie A: certo, sia Inter che Juventus vengono proposte con quote più basse, ma è un campionato da godersi fino in fondo. Si possono piazzare delle puntate magari sfruttando uno dei tanti bonus presenti, ricordandosi sempre di scegliere piattaforme che espongono il marchio AAMS.

Il mercato invernale pirotecnico dell’Inter

È abbastanza facile intuire come la squadra guidata in panchina da Antonio Conte abbia tutte le carte in regola, ormai, per tentare il colpaccio e spodestare dal trono della massima serie italiana la Juventus. In realtà, il club nerazzurro arriva da ben tre pareggi consecutivi, che hanno di fatto creato un po’ di nervosismo all’interno dell’ambiente.

L’arrivo di un fuoriclasse come il danese Eriksen ha contribuito a riportare serenità ed entusiasmo, così come la sconfitta patita dai bianconeri sul campo del San Paolo, dove il Napoli ha di fatto dato una bella mano all’Inter, ma anche alla Lazio.

Con Eriksen, in effetti, Conte cercherà di dare l’assalto al tricolore che manca ormai da tanti anni in casa nerazzurra. La Juventus dista solamente tre punti di distacco, da 48 a 51, e il passo per raggiungerla è breve. D’altro canto, però, la squadra di Conte non dovrà più sbagliare un appuntamento, anche perché la Juventus non perde punti ogni giornata, anzi.

Attenzione alla Lazio, fin troppo sottovalutata

La Lazio è probabilmente la squadra un po’ più sottovalutata delle tre per aggiudicarsi il tricolore. Eppure, la classifica parla molto chiaro, dato che gli uomini di Simone Inzaghi hanno pure una gara in meno: se recuperandola riusciranno a portarsi a casa un bottino pieno da tre punti, tornerebbero addirittura a -2 dalla Juventus, scavalcando l’Inter e piazzandosi al secondo posto a quota 49.

Insomma, è tutto ancora molto aperto, ma non dobbiamo dimenticarci di come la Serie A sia solo a metà del suo cammino, visto che sono state disputate 21 giornate e mancano ancora tantissimi turni, ben 17. La Juventus, dal canto suo, è stata processata dalla stampa nazionale, che ha messo sulla graticola Sarri e il suo operato, per il “bel gioco” che ancora non si vede.

Il problema è che, bel gioco o meno, i bianconeri difficilmente faranno altri passi falsi, ma soprattutto nella corsa scudetto avranno un gran bel vantaggio, ovvero quello di giocare in casa gli scontri diretti al ritorno. Infatti, sia contro l’Inter, a marzo, che contro la Lazio, ad aprile, la Juventus potrà giocare la gara di ritorno tra le mura amiche. Stesso discorso contro la quarta e quinta forza della classifica, ovvero Roma e Atalanta ed è un vantaggio di non poco conto, in modo particolare in un campionato che è diventato così combattuto ed equilibrato, in cui i tre punti in ogni giornata hanno un peso specifico incredibile.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *