Il Milan è la squadra che ora tutti volgiono copiare

Il Milan è la squadra che ora tutti volgiono copiare

Il Manchester United di Ten Hag, dovrà ispirarsi al modello rossonero anche per i costi maggiormente bassi, per sistemare i conti

La tendenza è cambiata: ora è la Premier a guardare alla Serie A, ed esattamente il Manchester United a riferirsi al Milan. I risultati sportivi ed economici fanno dei rossoneri l’esempio a cui ispirarsi, oltre la capacità di risalire alla classifica del campionato e dei bilanci.

Se ti piacciono le scommesse sportive, ecco i migliori siti di scommesse secondo Antonio di Bettiamo.it

I red devils e i rossoneri

Il Milan può festeggiare domenica un altro suo titolo nazionale della storia, dopo l’ultimo precedente: lo United ha trionfato subito dopo, nel 2012-2013 e da allora ha visto festeggiare l’altra parte della città, il Chelsea, il Liverpool e addirittura il Leicester. I red devils, che ora guardano ai diavoli rossoneri, hanno aggiunto altri titoli nazionali e l’Europa League nel 2016-2017 con Mourinho e Ibra. Se ti piace la Puglia, ecco un articolo che parla dei trulli, le abitazioni tipiche del territorio puglierse. 

La situazione dello United

Troppo poco per la tradizione dell’Old Trafford, che dall’addio di Sir Alex Ferguson, risalente all’estate 2013, ha cambiato addirittura cinque allenatori, senza ottenere i risultati sperati. Per tornare a rispolverare la bacheca, il Manchester evening News consiglia allora di far riferimento al modello rossonero: il quotidiano ha sottolineato la situazione dei due club, la storia gloriosa e un periodo più recente di crisi. Se quella rossonera è ormai alle spalle, lo United cerca un modo per evadere; una strada conduce a Milano, all’esempio virtuoso del club rossonero, tra campo e conti. 

Il Milan come modello di riferimento

L’ultimo tentativo riguardo la Premier è quello di Ralf Rangnick, di risollevare la squadra, che è stato fallito; l’ultima clamorosa sconfitta subita per quattro a zero in casa del Brighton; Rangnick ha ammesso che è stato un disastro e che non possono fare altro che chiedere scusa ai tifosi. L’allenatore, due estati fa era stato accostato proprio al Milan, proprio come successore di Pioli; la storia è nota, la candidatura dell’ex Lipsia è sfumata, l’attuale tecnico rossonero è diventato l’artefice della ripresa sportiva del club. È stato suggerito dalla stampa a Erik Ten Hag di imitare quanto eseguito a Milanello. Ricominciare dalla costruzione di un gruppo giovane a cui restituire identità di gioco e senso di squadra. Ten Hago, come Pioli, paragonato anche per la capacità di valorizzare al meglio il capitale umano, elemento determinante per rilanciare la squadra ai vertici del campionato. Modello che per i media dovrebbe seguire anche la propietà, la famiglia Glazer, rifacendosi alla strategia di Elliot, con un progetto sostenibile che non prevede spese folli ma grandi capacità e forza delle idee. Ovviamente, come accaduto al Milan, anche investimenti consistenti ma mirati. Se lo United vuole tornare alto, deve ispirarsi e guardare il Milan.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *