Conto economico e stato patrimoniale: cosa sono?

Conto economico e stato patrimoniale: cosa sono?

Gli elementi principali del bilancio aziendale

Conto economico e stato patrimoniale sono due termini che spesso vengono utilizzati scambievolmente, quasi come si trattasse di sinonimi. In realtà, si tratta di due prospetti che fanno parte del bilancio aziendale tra cui si rileva una notevole differenza e nello stesso tempo una forte correlazione.

Questi due elementi sono i più importanti del bilancio di esercizio, assieme alla nota integrativa. Il bilancio di esercizio altro non è che una fotografia sull’andamento economico di un’azienda in un determinato momento. L’azienda è infatti un’entità in continuo movimento, in cui si effettuano investimenti, ci sono delle spese e delle scelte fatte. Il bilancio di esercizio va a scattare un’istantanea dell’azienda, e solitamente viene eseguito il 31 Dicembre, alla fine dell’anno solare.

Quali sono le differenze sostanziali tra stato patrimoniale e conto economico?

Differenze tra stato patrimoniale e conto aziendale

Lo stato patrimoniale va ad evidenziare la situazione patrimoniale e finanziaria di un’azienda. Si tratta di un vero e proprio documento che include tutte le attività e le passività dell’impresa. Perché possiamo dire che questa analisi è di fondamentale importanza? Perché grazie ad essa si può evincere se l’azienda sta riuscendo a mantenere un corretto equilibrio finanziario e patrimoniale sostenibile anche nel futuro. Tra le attività sono inclusi tutti i mezzi finanziari impiegati dalla ditta, mentre le passività sono i finanziamenti necessari.

Il conto economico, d’altra parte, indica le performance aziendali, derivanti dalle operazioni fatte per contribuire a portare al risultato economico attuale.

Non tutte le aziende sono obbligate ad effettuare il bilancio aziendale. Le piccole aziende con regime forfettario o contabilità semplificata, ad esempio, non hanno quest’obbligo, a differenza delle SRL, che alla fine dell’anno dovranno presentare il bilancio aziendale.

Qual è il vantaggio derivante da queste analisi?

Innanzitutto permette di avere una visione chiara sullo stato di salute dell’azienda. Grazie ad esse sarà possibile valutare quali segmenti del processo produttivo possono essere modificati per ottimizzare i guadagni o per ridurre le spese. Inoltre, il bilancio di esercizio può far rendere evidenti alcuni comportamenti errati nel processo decisionale dal punto di vista amministrativo.

Queste informazioni possono essere estremamente utili soprattutto quando si intende avviare un rapporto di tipo commerciale con un’azienda. In questo modo si possono evitare delle collaborazioni poco proficue.

Infatti, il bilancio aziendale consente di ottenere tutta una serie di informazioni utili inerenti un’azienda o in genere una società, tra cui il conto economico, lo stato patrimoniale e la nota integrativa. Inoltre, sempre dallo stesso documento è possibile conoscere se la società è in liquidazione, se è composta da un socio unico, la sua forma giuridica, il capitale sociale, il numero REA, la PEC e così via. Il bilancio aziendale, unitamente ad altri atti camerali, è richiedibile attraverso il portale EasyVisure.

Tutte le aziende sono infatti obbligate a presentare il proprio bilancio aziendale presso la camera di commercio, a parte quelle che adottano un sistema di contabilità ordinaria di tipo internazionale.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *