Come effettuare una scelta consapevole degli infissi

Come effettuare una scelta consapevole degli infissi

La scelta degli infissi in un’abitazione è molto importante perché da essa dipenderà il grado di comfort della stessa. Per questo motivo è necessario ragionare su alcune variabili, tenendo conto delle caratteristiche specifiche della nostra casa.

Tra i primi fattori che si andranno a valutare ci sono le condizioni termiche che dipendono dal luogo in cui viviamo. Oggi la maggioranza degli infissi viene realizzato con il vetrocamera. Si tratta di due lastre di vetro con un’intercapedine riempita con dei gas nobili (Argon o Kripton). Questo riduce la conduzione termica e la dispersione del calore, ma anche il passaggio del freddo attraverso il vetro.

In zone dove gli inverni sono particolarmente rigidi si può optare per un doppio vetrocamera o vetro triplo, che ha ben tre lastre di vetro e due intercapedini, migliorando ulteriormente l’efficienza termica.

Coloro che vogliono preservare al massimo la loro privacy potranno scegliere un vetro riflettente. Questo è dotato di una speciale pellicola che crea una superficie a specchio per chi osserva dall’esterno, senza intaccare il passaggio della luce all’interno.

Per le finestre posizionate a grandi altezze la pulizia dei vetri potrebbe risultare difficoltosa. I vetri auto-pulenti, che vengono trattati con biossido di titanio foto-catalitico, attivano un processo che va a decomporre lo sporco grazie ai raggi solari. Successivamente questo viene facilmente eliminato con la pioggia.

I vetri basso-emissivi hanno invece la funzione di riflettere il calore prodotto dai riscaldamenti termici, evitandone così la dispersione.

Esistono poi i vetri stratificati, che presentano tra una lastra e l’altra un film di pellicola che tiene i pezzi di vetro incollati in caso di rottura, riducendo il rischio di infortunarsi.

I 3 tipi di infissi più utilizzati

Che dire dei materiali che compongono i serramenti? Quelli maggiormente commercializzati sono:

  • Infissi in legno

  • Infissi in alluminio

  • Infissi in PVC

I primi sono molto belli esteticamente, trattandosi di un materiale naturale ed intramontabile. Hanno un ottimo coefficiente di isolamento, sia dal punto di vista termico che acustico. Il problema dei serramenti in legno è che sono quelli che si deteriorano più facilmente per via dell’esposizione ad agenti atmosferici e pertanto richiedono una manutenzione più frequente.

Gli infissi in alluminio sono al momento una delle scelte migliori in qualsiasi tipologia di contesto. Innanzitutto, l’alluminio è tra i materiali più resistenti in assoluto alle sollecitazioni atmosferiche. Trattandosi di un materiale leggero e facilmente modellabile, esso si presta perfettamente per la realizzazione anche di finestre di grandi dimensioni. Gli infissi in allumino di taglio termico hanno eliminato qualsiasi problematica riscontrata in passato in merito alla formazione di condensa nella parte interna.

Gli infissi in alluminio esprimono inoltre un ottimo livello di isolamento acustico e resistenza all’effrazione, esaltando anche le mostre minimali che permettono di aumentare confort abitativo e performance termiche.

Con EKU possiamo trovare la gamma di porte e finestre con le soluzioni e gli infissi più all’avanguardia nel settore. www.eku.it

L’alluminio infine possiede caratteristiche ottimali per il riciclo: può essere riciclato al 100% e riutilizzato all’infinito, per dare vita ogni volta a nuovi prodotti.

Gli infissi in PVC ( polivinilcloruro) vengono invece preferiti soprattutto per il loro basso costo. Tra tutti sono quelli che deperiscono più velocemente nel corso degli anni. Nello stesso tempo garantiscono un buon livello di isolamento termico ed acustico.

La combinazione di più materiali tra di loro permette di sfruttare i pregi di ognuno di essi e di limitarne i punti deboli.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.