Basket Serie A1: Infortuni e cambi di gioco: il mercato ribalta mezzo campionato

Basket Serie A1: Infortuni e cambi di gioco: il mercato ribalta mezzo campionato

Metà della Serie A ha modificato il suo roster. Almeno altri tre club, tra cui Brescia, Brindisi e Venezia, sono alla finestra per cogliere la giusta occasione

Il caso doping di Moraschini e l’infortunio di Mitoglou hanno spinto coach Messina a correre ai ripari. Dalla Fortitudo è arrivato Baldasso. Dalla Turchia, l’Olimpia ha pescato Bentil, perfetto per l’Eurolega, ma che può tornare utile anche per il campionato.

Direttamente da Houston college, Davis

Corey Sanders ha deciso di non rientrare in Italia. Trieste, aveva imposto una data di rientro al giocatore con la recissione del contratto, e così è stato. L’Allianz, non ha perso tempo e ha messo le mani su un altro Corey, il play Davis, direttamente da Houston college, dove un tempo si formavano i fenomeni, come Hayes, Drexler e Olajuwon. Approdato subito in Europa, la sua ultima tappa è stata il Montenegro. Per un giovane di 24 anni, Trieste può rappresentare un bel trampolino di lancio.

Cremona chiama Malik Dime

Dato che McNeace è fermo ai box per problemi fisici, Cremona, specializzata nella caccia dei giocatori di scuola africana, ha chiamato frettolosamente Malik Dime, centro longilineo che riguardo la carriera ha girato mezzo mondo, tra cui Israele, G-league, Andorra, Venezuela e Grecia. Dopodiché si è fermato nel regno di Vanoli con un contratto a gettone.

Cremona e la probabile svolta con Keene

Con tre attaccanti come Kell, Beane e Ale Gentile, coach Vertemati ha scelto un play di 175 cm per gestire meglio l’attacco. Keene rappresenta l’idea per dare una svolta ad una stagione iniziata male, e per fare anche spettacolo. Non è una squadra difensiva Varese, meglio allora che punti a vincere segnando ancora più canestri.

Sassari e la scelta del nuovo coach

Con la cessione estiva del suo leader Spissu, per la Dinamo è come aver rotto lo specchio magico. Il sostituto Clemmons ha fallito la missione di non far rimpiangere il tamburino sardo finito in Russia, ed alla fine ha pagato il conto anche il tecnico Cavina, che è stato esonerato per fare spazio a Bucchi. Il nuovo coach ritrova Gerald Robinson, già suo giocatore a Roma, e da lui deve ripartire con una regia diversa. Sassari ha poi risolto anche con Borra, finito alle Fortitudo. Da stabilire anche Battle.

Se ti piace lo sport e le scommesse sportive online, approfondici qui 

Bologna tra infortuni e altri disagi

L’altra sponda di Bologna è piena di problemi: dalle dimissioni lampo di coach Repesa, alla cessione di Baldasso. Stranieri mediocri, il fuggiasco Ashley, specchio di un disagio generale e i vari infortuni, tra cui Macinelli che dovrà operarsi alla schiena. E come se non bastasse, il Covid di Benzing. Ma la rivoluzione di novembre, con Feldeine e Borra potrebbe svoltare la stagione.

Pesaro: bocciati i giovani, arriva Lamb

Scomessa persa con Petrovic e i suoi brasiliani, con Banchi in panchina la Vuelle torna all’antico, puntando su giocatori americani esperti. Via anche l’impalpabile Drell. Per dare consistenza al reparto esterni, è arrivato l’americano Lamb: andrà fatto qualcosa anche al di la del canestro, dove manca energia e peso specifico. Anche perché Pesaro, non può più scherzare con il fuoco.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.