Napoli, presentazione Spalletti: ritorno in Champions

Napoli, presentazione Spalletti: ritorno in Champions

Il Napoli in un anno difficilissimo ha mantenuto un posto alto in classifico e si rafforzato come squadra per poter affrontare la Champions. Finiti gli Europei per la squadra biancoceleste inizierà una nuova stagione ricca di sfide, la prima è l’incontro di Luciano Spalletti con i giornalisti. Ha parlato di Insigne e di Champions (una sfida che sarà trasmessa anche da https://www.1bet.eu.com/), ovvero quello per cui è stato chiamato dalla Dirigenza. Ecco le prime parole del nuovo allenatore.

Il ritorno di Spalletti, ne parla Spalletti stesso

Il Napoli è una squadra forte e non vedo l’ora di entrarci dentro per vedere quanto ne è consapevole. Così Luciano Spalletti risponde ad una delle prime domande della sua presentazione da nuovo allenatore della squadra partonopea. Lui che ha allenato tantissime squadre italiane, dal 1993, comprese Roma che ha portato in Champions, Inter e poi l’esperienza in Russia.

Luciano Spalletti è un allenatore motivato a raggiungere un obiettivo, con forza e tenacia, tenendo conto della forza e della personalità dei giocatori che ha in campo. Sul Napoli di Maradona e ora di Insigne dice “a questa squadra non ho mai tolto gli occhi di dosso. Mi piace, mi assomiglia ma bisogna andarci dentro”.

La conferenza di presentazione è occasione anche per parlare di sé, delle proprie abitudine e ribadire che Spalletti è stato a Roma, città del Papa, a San Pietroburgo ad allenare squadre molto preparate, a Milano dove lo stadio si nasconde tra quartieri simbolo di economia, incontri internazionali, studi, professionalità e settori vari come la moda.

Sette giocatori tornano vinceni dagli Europei, si affronta il tema tifosi delusi.

Il Napoli è una delle squadre con più giocatori impegnati nella Nazionale, ben sette calciatori che rispetto agli altri giocatori avranno giorni di riposo e ripartenza diversi. C’è una tabella di marcia da rispettare: controlli per il Covid, test e tamponi, riposo e ripresa. Cosa che rispetteranno anche i giocatori che ritornano fieri di aver portato insieme ad altri l’Italia in vittoria agli Europei. Questo darà grande entusiasmo alla squadra ma anche ai tifosi che per il prossimo anno dovranno essere sostenuti e mai delusi attraverso risultati e risposte. “Non c’è altra strada che i risultati. Quello che dai ai tifosi del Napoli loro te lo ridanno con gli interessi. Mi piace lo slogan ‘Sarò con te’, perché è un grido di appartenenza che non dovrebbe mai mancare nelle squadre.

Insigne e Di Lorenzo, progetti su questi due giocatori

Come tanti giocatori, Insigne è impegnato con la Nazionale a portare importanti risultati. Luciano Spalletti ha raccontato di aver parlato con il giocatore per complimentarsi sul goal. Gli ha detto che inizia un nuovo percorso con un nuovo allenatore, cioè lui, ma non ha detto altro, “ci sono altre situazioni che andremo ad analizzare quando torna. Complimenti a lui e a Di Lorenzo.”

Due giocatori che saranno importanti per il Napoli, su Di Lorenzo il nuovo allenatore ha chiarito che ha un suo marchio di fabbrica, l’esperienza in Nazionale però ha rafforzato in tutti i giocatori lo spirito di squadra e così hanno vinto partita dopo partita, difficoltà dopo difficoltà. Molto prima della vittoria degli Azzurri a Wembley, già Spalletti si è complimentato con Manc

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *