Fotografia still life: il lato creativo del perfezionismo tecnico

Fotografia still life: il lato creativo del perfezionismo tecnico

La fotografia still life trae origine dalla pittura still life (meglio conosciuta come ‘natura morta’ con protagonisti fiori, frutta, oggetti d’uso quotidiano, ecc).

Ciò che viene rappresentato attraverso una specifica tecnica è l’oggetto inanimato, fermo.

Il fotografo still life a Firenze (città artistica italiana per eccellenza) è molto apprezzato. In questa come in altre città italiane, la foto still life è legata a quella commerciale, alla comunicazione, pubblicità, arte contemporanea o social media (soprattutto Instagram).

Indipendentemente dal fatto che sia destinata al web o alla carta stampata, richiede abilità tecnica e grande cura. L’obiettivo è mostrare la natura dell’oggetto raffigurato con estrema semplicità ed eleganza.

In particolare, nei social media lo still life viene utilizzato per descrivere il proprio stile di vita o passioni legate alla moda, design e food culture.

Il fotografo specializzato non tralascia mai l’aspetto emozionale quando ritrae l’oggetto protagonista delle sue foto. Per ottenere una comunicazione forte ed efficace, lo still life deve sempre bilanciare esigenze commerciali ed emozioni.

Fotografia still life: raccontare l’essenza e la storia dell’oggetto

La foto still life deve raccontare l’essenza dell’oggetto raffigurato, trasmettere le sue caratteristiche, le forme, i colori, la materia. Un’immagine incapace di trasmettere emozioni e di ‘tuffarsi’ nell’oggetto non centra il bersaglio.

L’oggetto ‘raccontato’ dalla fotografia still life deve emergere e distinguersi dall’enorme quantità di informazioni ed immagini che la pubblicità, Internet e la TV ci somministrano quotidianamente.

Ciò che il fotografo deve anche raccontare è la storia dell’oggetto, chi l’ha realizzato, la natura unica di chi l’ha concepito, dell’artigiano, artista o designer.

Moda, gioielli, design, arte, cataloghi, brochure: indipendentemente dalla categoria del prodotto commerciale, l’oggetto bersaglio dell’obiettivo di un fotografo still life è al centro di tutto. Con efficace semplicità, il fotografo gioca con colori e forme, luci e ombre attirando l’attenzione dell’occhio e della mente.

Lo still life punta sull’emotività che consente all’osservatore di riconoscere ed afferrare il messaggio in modo naturale. In questo modo, l’oggetto protagonista delle immagini rimane impresso nella memoria a differenza di altri destinati ad essere ignorati o dimenticati.

Sensibilità e abilità tecnica: le virtù del fotografo still life

Carta stampata o web, l’arte si riconosce da questo: dall’unicità del messaggio trasmesso.

Il creatore dell’oggetto deve sapersi riconoscere nel prodotto immortalato dall’obiettivo del fotografo still life il quale, prima di iniziare a scattare foto, vuole conoscere da vicino il committente, azienda o artigiano che sia.

Il successo di una foto realizzata in sala posa dipende dalla fusione di due fattori: la sensibilità minimalista del fotografo e la sua abilità tecnica, la creatività e l’elevata precisione.

Il fotografo di still life ha una profonda conoscenza dei materiali da fotografare (vetro, pietra, metalli, ecc.) e della luce. Non basta conoscerli, è necessario bilanciarli per tirar fuori l’immagine giusta.

Spesso, la foto still life perfetta è ispirata da un terzo elemento: il divertimento con cui il fotografo riesce a catturarla.

Foto still life: la cura minuziosa del set

Realizzare una foto still life è più difficile di quanto si possa immaginare.

Se per altri generi fotografici può bastare cogliere il momento o il soggetto in una determinata posa, scattare foto ad un oggetto fermo richiede una preparazione più accurata, non solo tecnica ma anche concettuale. Bisogna avere le idee chiare sull’idea finale.

Una foto still life può raccontare una forma singola, un insieme di oggetti, un messaggio artistico o simbolico. Dare all’oggetto il giusto significato: questo è il traguardo più difficile.

L’illuminazione, il controllo della luce è più complesso, specie quando si tratta di curare la fotografia di un set di piccole dimensioni. La luce diffusa lascia il posto ad effetti luce con gelatine colorate, riflessi studiati con estrema cura. I fotografi di still life prediligono l’utilizzo di luci flash piuttosto che di luci continue: la loro capacità illuminante è maggiore.

Per i set di grandi dimensioni, si prediligono attrezzature specifiche come illuminatori a fibre ottiche, hard box, kit di bandiere dedicati.

La scelta dello sfondo, ovvero del tavolo still life per oggetti di piccole dimensioni o del fondale per quelli più grandi, è di fondamentale importanza per la buona riuscita di una foto.

Insomma, lo scatto still life è un vero e proprio progetto.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *