Windjet, voli a rischio. L’Enac: “si valuta stop licenza da lunedì”
12 agosto 2012 - 12:40
segui su facebook

ROMA / Prenotato un volo con Windjet? Incrociate le dita che non vi lascino a terra.

Le trattative tra la società siciliana Windjet e Alitalia non hanno spiccato il volo. La compagnia di bandiera, secondo i piani, avrebbe dovuto acquisire la piccola azienda come un contratto preliminare prevedeva, ma Windjet non si era attenuta ai patti già allora, non presentando, secondo Alitalia, la documentazione richiesta sul bilancio e il patrimonio, necessarie a una valutazione concreta.

Di fronte a tale situazione di difficoltà, in cui non era in grado di esibire garanzie sufficienti, Windjet ha richiesto una nuova trattative, mettendo in discussione i termini del contratto. Alitalia, che fino ad ora si era assunta per propria scelta e senza obblighi la responsabilità di proteggere i clienti Windjet di fronte a mancanze della compagnia siciliana, in seguito all’ultima divergenza con la compagnia siciliana, potrebbe non continuare a vigilare sulle inadempienze della lowcost. La compagnia di bandiera ha infatti abbandonato la trattativa di acquisizione, per condizioni non rispettate.

Da qui la notizia dei passeggeri che corrono il rischio di rimanere a terra: in trecentomila hanno già acquistato biglietti presso una compagnia a cui a breve potrebbe venir sospesa la licenza di servizio dall’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac). Windjet è solo l’ultimo esempio di una serie di aziende italiane che hanno fallito nel tentativo di prendere il volo: negli ultimi anni altri nomi come Alpi Eagles, Minerva e Alisea sono scomparsi dai cieli. I clienti Windjet possono solo sperare in un accordo di salvataggio con Alitalia che li porti a destinazione.