Incendio Roma nord, Monte Ciocci: forse un petardo la causa del rogo
31 luglio 2012 - 13:04
segui su facebook

ROMA – Potrebbe essere stato il lancio di petardi da parte di alcuni ragazzi che giocavano al parco di Monte Ciocci, la causa del vasto incendio divampato a Roma nord, tra i quartieri Trionfale e Monte Mario, ieri sera alle 19.30 (sopra: immagini rogo Monte Ciocci, da Radiochatit).

Le fiamme partite dall’area sottostante il parco, dalla villa al civico 51, come riferito da Radiochatit, hanno attaccato gli alberi e la vegetazione, iniziando a lambire il giardino dell’abitazione, l’ingresso e la piscina. Il rogo si è allargato fino all’istituto Agrario, poi è sceso  verso via Simone Simoni e via Pietro di Cristofaro, espandendosi ai box e garage nelle vicinanze, per poi raggiungere altri edifici abitati. GUARDA VIDEO INCENDIO MONTE CIOCCI di “desperado”

E’ allora che la protezione civile ha chiesto l’intervento dell’elicottero della Regione, GUARDA IMMAGINI mentre i volontari hanno messo in sicurezza le persone e cercato di allontanare il fuoco dalle abitazioni. L’elicottero della Regione si rifornisce d’acqua al Nucleo Volontario Emergenza per ben 8 volte, ma non basta per domare l’incendio. A terra ci sono i vigili del fuoco e decine di autobotti della protezione civile. GUARDA IMMAGINI OPERAZIONI SPEGNIMENTO FUOCO

Si comincia ad avere ragione delle fiamme verso le 23. “Abbiamo sentito un forte botto e abbiamo visto subito divampare le fiamme”, riferiscono gli abitanti della villa. I danni fortunatamente riguardano per lo più la vegetazione, sterpaglie ed alberi distrutti nel parco, ma la paura della gente ha spinto molti a scendere in strada. GUARDA GALLERIA FOTO INCENDIO ROMA NORD

Il velo di cenere ha coperto anche le auto in centro, la colonna di fumo era visibile anche dalla stazione Termini e dal Cupolone. La protezione civile ha reso noto che ci sono volute 4 squadre di volontari, l’intervento di un elicottero e 4 mila litri per domare le fiamme.