Bolzano, bimbo aggredito al volto da un cane: ricoverato a Merano
20 agosto 2012 - 18:54
segui su facebook

BOLZANO – E’ accaduto a Parcines in Val Venosta, in Alto Adige: un cane ha aggredito al volto un bambino di 6 anni di Rablà. L’incidente è avvenuto al rifugio Nassereto. Il bambino è stato portato all’ospedale di Merano, le sue condizioni non appaiono gravi (sopra: immagini di cani randagi che attaccano un’auto della polizia negli Stati Uniti, marzo 2010).

Il proprietario del cane, un uomo di Parcines, aveva lasciato libero l’animale che ha azzannato il bambino. L’uomo potrebbe incorrere in gravi conseguenze. E’ solo l’ultimo di una lunga lista di casi, riportati dalla stampa locale.

Il 16 luglio scorso una collaboratrice domestica di 74 anni è stata assalita da 2 rottweiler all’interno di una villa a Roma, mentre a fine giugno a Lariano, una donna è stata aggredita da un pitbull.

Il 13 giugno scorso una signora di 85 anni di Livorno è stata azzannata al viso e ad un braccio dal suo cane, mentre lo scorso aprile un anziano di 74 anni è stato sbranato da animali di grossa taglia mentre si trovava in campagna.

Un bambino di 4 anni, in visita insieme ai genitori ad una famiglia di amici lo scorso marzo, appena varca la soglia della porta di casa, viene azzannato ad una gamba dal cane della coppia. I padroni tentano di staccare l’animale dal piccolo, ma essendo vani tutti tentativi, accoltellano il cane per liberare il bambino dalla morsa dell’animale.

In provincia di Ragusa, a Vittoria, un bambino di 8 viene morso da un pitbull. Il cane si trovava legato ad un albero e il piccolo si avvicina a lui. L’animale lo azzanna e gli sfigura il volto.

Sorte simile per una signora di 62 anni di Livorno. Viene aggredita dal suo cane, che le porta via la guancia destra e le frattura un braccio a morsi.

Un camionista siciliano di 50 anni muore sbranato da un branco di cani randagi a Livorno, a febbraio scorso. I cani lo prendono a morsi in varie parti del corpo, in particolare alle gambe, che vengono trovate scarnificate.

Uno studente 17enne viene aggredito da un branco di cani randagi mentre rientra da scuola alla periferia di Sassari. Viene ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Santissima Annunziata di Sassari, dove i medici devono suturargli diverse ferite al volto e all’addome.

A gennaio un bambino di 2 anni viene ricoverato in gravi condizioni in ospedale dopo essere stato azzannato alla testa da un cane, in provincia di Reggio Emilia.