Dossier: Alcoa | 24 settembre 2012 - 19:05
Alcoa, corteo a Roma: scontri e feriti

Tensione al corteo degli operai dell’Alcoa in corso a Roma. Tafferugli a più riprese. Un manifestante ferito dall’esplosione di una bomba carta. Continui lanci di petardi contro il Ministero dello Sviluppo economico.

segui su facebook

ROMA / E’ in corso in questi minuti il corteo degli operai dell’Alcoa partito alle 9 del mattino da Piazza della Repubblica. Almeno 500 le persone in piazza. I dipendenti sono arrivati dalla Sardegna e da Civitavecchia.

[youreporter 613b4c4fb5bc3e5410316691c376b11e]

19.04 – Il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera ha riferito che Alcoa “rappresenta uno dei casi più difficili che abbiamo al Mise (ministero), ma non ho mai pensato che fosse un caso impossibile”.

18.00 – C’è uno spiraglio per l’Alcoa di Portovesme, la svizzera Klesch mostra interesse a trattare in merito alle sorti dell’impianto sardo dell’alluminio. Lo ha riferito il fondatore dell’impresa svizzera a Reuters e lo hanno confermato alcune fonti sindacali dell’Alcoa.

17.50 – I lavoratori dell’Alcoa hanno dato fuoco davanti al cancello del ministero dello Sviluppo economico ad alcuni indumenti e altro materiale, tra cui cassette della frutta e bottiglie di plastica, per protesta.

14.11 – I manifestanti hanno lanciato bottigliette d’acqua e tondini di alluminio alle finestre e sul portone del dicastero.

14.07 – Rabbia da parte dei manifestanti. “Non si è neppure presentato Passera. Questo è il trattamento che ci sta riservando questo governo”.

14.03 – I manifestanti sono stati accerchiati da un cordone di finanzieri e da un cordone di carabinieri. Sono al momento bloccati.

[youreporter 57ff5d6f2673cb730c51f359bd7a5b98]

13.39 – Notizie di un altro manifestante ferito.

13.37 – Carica da parte della polizia sui manifestanti.

12.25 – Nuove immagini dal corteo appena girate: guarda il video.

[youreporter 4a672d245de8e740f0c2708fb6774940]

Le immagini degli incidenti a Roma caricate su YouReporter dall’utente Oriana.

12.10 – Un manifestante è rimasto ferito. Secondo le prime ricostruzioni, il manifestante è rimasto ferito nel tentativo di evitare una bomba carta che stava per esplodere. Accanto al ministero dello Sviluppo economico si sono sentite a lungo esplosioni di petardi. Poi dal megafono, uno degli organizzatori della manifestazione ha invitato alla calma.

12.00 – Un mezzo della Guardia di Finanza è rimasto danneggiato a causa di un lancio di pietre, secondo quanto riferisce la polizia. E’ accaduto nei pressi dello sbarramento di via di San Basilio.

11.12 – I manifestanti urlano: “lavoro, sviluppo, occupazione”.

10.51 – E’ tornata la calma dopo i momenti di tensione.

10.45 – Cori “La Fornero al Cimitero”.

[nggallery id=7]

10.36 – Tafferugli in testa al corteo, in via di San Basilio.

10.34 – La polizia ha sbarrato la strada d’accesso al Ministero. Al corteo c’è molta tensione.

10.33 – Diversi petardi e fumogeni sono stati lanciati dai manifestanti. Gli operai portano i caschi e quando si fermano li battono per terra.

[youreporter 96b653511496144240b766919105d354]

9.30 – Si prevede la presenza di oltre 500 lavoratori al corteo di oggi. Sbarcati a Civitavecchia e raggiunta la capitale in pullman alcuni, arrivati in aereo altri, dal luogo di ritrovo i manifestanti si sposteranno verso via Molise, dove ha sede il ministero dello sviluppo economico.

9.25 – Attivate le deviazioni dei mezzi pubblici, il corteo (LE PRIME FASI) verrà seguito con particolare attenzione dalle forze dell’ordine, dispiegate con circa un migliaio di unità in tenuta antisommossa per l’occasione: un rischio concreto è rappresentato da malintenzionati che potrebbero infiltrarsi e confondersi tra i manifestanti e potrebbero provocare incidenti. A combattere questo tipo di minaccia, i sindacati coinvolti nel corteo hanno garantito ulteriore controllo da parte degli operai stessi.

[youreporter c958bdd73d883865083da35df30c2002]

9.10 – Proprio assieme ai lavoratori, come ha dichiarato il portavoce di Cgil-Sulcis nell’INTERVISTA raccolta dall’utente Smartjoe, sfileranno infatti anche mogli, mariti, figli, familiari, sindaci, consiglieri comunali, provinciali e regionali, e gente comune.

9.00 – Nella tarda mattinata è previsto il vertice fra Governo, Regione Sardegna, rappresentanti sindacali e dell’azienda per il futuro degli impianti dell’unico stabilimento italiano di produzione di alluminio